Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_bangkok

Passaporti

 

 

PASSAPORTI

Dal maggio 2010 la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d'Italia a Bangkok ha avviato la procedura di emissione di passaporti elettronici con impronte digitali nell'unico formato da 48 pagine. Pertanto i connazionali che richiederanno l'emissione del passaporto devono presentarsi personalmente presso l’Ufficio Consolare ai fini della rilevazione delle impronte digitali.

 

 

Si rammenta che la normativa italiana non consente in alcun modo l’aggiunta delle pagine al passaporto. Al rilascio del nuovo passaporto il libretto esaurito nelle pagine andrà pertanto tassativamente annullato ad eccezione delle pagine con visti rilasciati da Autorita' straniere.

 

 

Non è inoltre più possibile procedere all’iscrizione di minori sul libretto dei genitori. Al minore sara’ pertanto rilasciato, su richiesta di entrambi i genitori, un passaporto individuale (i minori di 12 anni sono esentati dalla rilevazione delle impronte).

 

 

Informazioni necessarie per la presentazione della domanda di rilascio nuovo passaporto.

 

Per il rilascio di un nuovo passaporto l'interessato dovrà recarsi, una volta fissato l’appuntamento on-line, presso l’Ufficio Consolare munito della seguente documentazione:

 


• formulario compilato per la richiesta di rilascio di un nuovo passaporto (vedi sezione Modulistica);
• passaporto attuale;
• 2 foto tessera a colori, con il viso in primo piano e lo sfondo bianco, di dimensioni 4-4,5 cm di altezza e 3,2-3,5 cm di larghezza (la dimensione del volto non deve eccedere le dimensioni di 3 cm di altezza per 2 cm di larghezza);
• la somma di 4.514 baht (calcolata trimestralmente secondo il tasso di ragguaglio consolare trimestrale Euro/Baht);
• in presenza di figli minori, e' necessario che l'altro genitore firmi l'atto di assenso al rilascio del passaporto, presso l'ufficio consolare o presso il Console Onorario o Corrispondente Consolare del posto di residenza. Qualora residente in Italia presso il Comune di competenza, se residente all'estero presso l'Autorita' diplomatica del Paese di residenza. (vedi sezione Modulistica modulo atto di assenso).

 

 

Ricevuta la domanda, l’Ambasciata richiederà l'autorizzazione all’emissione del passaporto alle Autorità italiane (Questure e/o Autorita' diplomatiche) competenti. Ricevuto il nulla osta (il tempo necessario dipende dalle predette Autorita'), il richiedente sarà contattato per la fissazione dell'appuntamento in Ambasciata per la rilevazione delle impronte digitali e, salvo problemi tecnici, la consegna nella stessa occasione del nuovo libretto.

 

 

Coloro che risiedono in Thailandia ma lontano da Bangkok oppure in Cambogia e Laos possono inviare preventivamente la domanda (vedi sez. modulistica)  all’indirizzo consolare.bangkok@esteri.it unitamente alla fotocopia delle seguenti pagine del passaporto:

  1. la pagina con le generalita';
  2. la pagina dove risulta l'Autorita' (Questura/Ambasciata/Consolato) che ha rilasciato il documento;
  3. la pagina dove risulta la residenza.

N.B. Le richieste di rilascio passaporto da parte di non residenti (ossia temporaneamente in Thailandia/Cambogia/Laos e che quindi non sono registrati nell'Anagrafe Consolare e in AIRE del Comune competente) devono pervenire inviando i suddetti documenti in un plico postale assicurato insieme ad una dichiarazione che indichi l'indirizzo temporaneo di domicilio locale, il previsto tempo residuo di permanenza nel Paese e le motivazioni della richiesta.  



Si fa presente che per la richiesta di passaporto per figli minori di 12 anni non e' necessaria la presenza del minore.
E' necessario qualora trattasi del primo passaporto, che sia gia' stato presentato con le formalita' di legge (vedi sezione Nascita) l'atto di nascita del minore per la trascrizione al Comune competente. 


 


Furto/Smarrimento passaporto. (informazioni per il rilascio del documento di viaggio di emergenza ETD - Emergency Travel Document)


I connazionali che abbiano smarrito o subito il furto del proprio passaporto ed abbiano urgenza di partire, devono (3-4 giorni prima della partenza) recarsi all'ufficio consolare, senza appuntamento, durante gli orari sotto indicati,  per il rilascio di un documento di viaggio valido per il solo rientro in Italia, oppure nel Paese di stabile residenza (nel qual caso e' necessario esibire appropriato documento che lo dimostri), muniti di:

 

 

  • 2 foto tessera a colori, con il viso in primo piano e lo sfondo bianco, di dimensioni 4-4,5 cm di altezza e 3,2-3,5 cm di larghezza;
  • denuncia rilasciata dalle locali Autorità di Polizia;
  • biglietto/e-ticket aereo di rientro in Italia o nel Paese di residenza;
  • fotocopia del passaporto o di altro documenti di riconoscimento, se in possesso;
  • la somma di 56 Baht (variabile secondo il cambio trimestrale Euro/Baht).

Appena pronto verra' rilasciato il documento di viaggio (ETD) che permettera' il rientro in Italia o nel Paese di residenza, con il quale pero' e' necessario recarsi all'ufficio Immigrazione centrale (*) che effettuera' i previsti controlli sull'effettiva permanenza in Thailandia al fine di apporre sull'ETD il timbro che riproduce la data di entrata (si ricorda di fare attenzione a rispettare la scadenza del visto in quanto sono previste pesanti multe ed a volte l'arresto).

 

(*) Immigration Bureau building B, Bangkok Government center, Chaengwattana road, Soi 7, Tungsonghong Sub-District, Laksi District Bangkok. tel. 02 1430990/1 call center 1178

 

Orari dell’Ufficio consolare solo per il rilascio del documento di viaggio di emergenza
Da Lunedì a venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.30 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00.


 

 

Smarrimento/Furto passaporto in Cambogia/Laos

 

 

E' necessario rivolgersi immediatamente all'Ambasciata Francese che rilascera', dopo averci contattato ed a seguito di una nostra autorizzazione, l'ETD per il rientro. 


RESTITUZIONE PASSAPORTI RINVENUTI ALL’ESTERO E RESTITUITI AGLI UFFICI CONSOLARI ITALIANI.

Si rende noto all’utenza che i passaporti oggetto di furto o smarrimento all’estero che successivamente dovessero essere rinvenuti da parte delle locali Autorità e restituiti all’Ufficio consolare potranno essere richiesti contattando la Sede territorialmente  competente per ulteriori informazioni in merito.
Si segnala che l’eventuale ritiro del passaporto potrà avvenire secondo le seguenti modalità:

ritiro diretto presso l’Ufficio consolare;
invio per posta, con spese di spedizione a carico del richiedente.

Si ricorda che trascorso il periodo massimo di un anno di giacenza presso l’Ufficio consolare, a decorrere dalla data in cui le Autorità locali restituiscono i passaporti rubati o smarriti, senza che i documenti siano stati reclamati dai legittimi proprietari, si procederà alla loro distruzione senza ulteriori comunicazioni.


68